Monumento Alpino - Gruppo Alpini di Erbusco

Vai ai contenuti

Menu principale:

Monumento Alpino

Livello1 > Livello 3

Quando passate per il centro del nostro paese e vi trovate nei pressi del Monumento dedicato agli Alpini di Erbusco, vi siete mai chiesti chi lo possa aver ideato?
Grazie all’aiuto di tutte le persone che ci hanno fornito informazioni al riguardo, siamo risaliti all’autore del bozzetto, il signor Ottavo Soligo, persona colta e con una spiccata vena artistica. La statua, realizzata nel 1957 con una pietra originaria delle zone di Piacenza, all’inizio aveva sul fucile una baionetta di pietra, spezzata nel corso degli anni da ignoti. Sostituita con una di metallo, anche la seconda baionetta è andata perduta. Da allora la statua è rimasta con il solo fucile. Purtroppo non si hanno notizie dello scultore che ha creato quest’opera, mentre il basamento, formato da malta e da blocchi di pietra conglomerata del Monte Orfano, fu edificato dal Gruppo Alpini di Erbusco, allora capitanato dal Capogruppo Ernesto Dotti.
Il Monumento venne sistemato dove adesso si trova l’Ufficio Postale (l’edificio delle ex Scuole Elementari) ed inaugurato il 2 giugno 1957, nella ricorrenza del 25° anniversario di Fondazione del Gruppo, alla presenza di molte autorità alpine e della madrina di allora Lucia Campana, figlia del vecchio Capogruppo Amirano.
Nel 1981 la statua è stata spostata e posizionata a fianco del Monumento dedicato ai Caduti. Il basamento, ricostruito più basso con gli stessi blocchi di pietra dell’originale, all’interno custodisce la pergamena scritta dagli Alpini che lo costruirono nel 1957. Sul fianco sinistro, tra i due monumenti, è stato infine posto un pennone per l’alzabandiera con tanto di lastra dedicatoria in marmo, inaugurato il 17 giugno 2012 in occasione dell’80° anniversario di Fondazione del Gruppo Alpini di Erbusco.


Torna ai contenuti | Torna al menu